You are here
Home > anime > L’Anime del mese #01: Yuri On Ice

L’Anime del mese #01: Yuri On Ice

Da oggi parte una nuova rubrica in cui analizziamo l’anime più seguito, più discusso e visto del mese. Tra le novità della stagione che hanno avuto un discreto successo durante il mese di ottobre, sicuramente uno di quelle che ha colpito maggiormente è stata Yuri On Ice. Protagonista è Yuri Katsuki, pattinatore di talento che soffre d’ansia da prestazione. Per questo motivo ha fatto cilecca al suo primo Gran Prix. Dopo che un video di una sua performance pubblicato a sua insaputa su internet diventa virale, il pattinatore russo Victor Nikiforov decide di allenarlo personalmente per portarlo al prossimo Gran Prix, insieme ad un altro pattinatore, Yuri Plisetsky.

maxresdefault

Pro e contro

screen-shot-2016-10-28-at-10-42-26Yuri on Ice può vantare di un alto livello di animazione e di cura dei dettagli visivi. La serie si basa su uno sport inusitato nell’animazione giapponese, ovvero il pattinaggio artistico. Per questo motivo sono state essenziali le coreografie di Kenji Miyamoto. Le animazioni delle sequenze di danza sono molto fluide e ben disegnate, e per fortuna si è deciso di non utilizzare puppet tridimensionali come nel caso di una serie come Love Live!. Il pattinaggio artistico, come altri sport “artistici”, non è sicuramente facile da rendere appetibile sullo schermo. Ma questo è uno di quei casi. Sicuramente aiutano l’opening e l’ending della serie, irresistibili e tra i più curati della stagione.

yuri on ice gif

La storia riesce, in questo caso, ad innestarsi bene su un anime sportivo, in modo da renderlo avvincente e coinvolgente per lo spettatore. Questo grazie non solo ad una storia ambiziosa, ma anche grazie a personaggi carismatici, specialmente il protagonista, misto di passionale ed impacciato. Per spezzare i momenti troppo seri, si inserisce una vena comica che non guasta mai.

screen-shot-2016-10-28-at-10-42-32Yuri on Ice ha uno stile unico. Questo stile è dato anche da una componente che spesso fa da fan service dalle tinte yaoi. Intendiamoci, nella serie non c’è nulla di esplicito, non si fa riferimento ad alcun orientamento sessuale, ma c’è una ricorrenza – troppo ridondante – di scenette, quali abbracci, “toccate molto amichevoli”, e sguardi amorevoli tra i personaggi maschili, che vuole accattivare il pubblico. Questo rende l’anime attraente per il pubblico che ama questo tipo di situazioni e troppo insistente per l’altra metà di pubblico.

Inoltre la storia sembra melliflua, ma pian piano si rivela molto ambiziosa, con l’ombra del Gran Prix da vincere in sottofondo. Yuri On Ice, però, non è un anime totalmente sportivo, alla pari del classico Slam Dunk, che ha reso la formula un successone, ma gioca col genere sportivo per narrare una storia in cui al centro ci sono solo i suoi personaggi.

pro_contro_yurionice

Yuri On Ice è attualmente disponibile in streaming, in lingua originale e con i sottotitoli in italiano, sul sito Crunchyroll. Buona visione!

Quale sarà l’anime di novembre? C’è da aspettare fino al 29 novembre per scoprirlo!

Marcello Cuomo

divoratore compulsivo di prodotti otaku, collezionista ossessivo e amante del Sol Levante, come Umaru-chan passa momenti di letargo davanti ad una SmartTV con un bell’anime in BluRay.

Lascia un commento

Top