You are here
Home > 2016 > L’anno di Pokémon: è la parola più cercata su Google nel 2016

L’anno di Pokémon: è la parola più cercata su Google nel 2016

A Febbraio non sapevamo ancora tutto quello che sarebbe successo (e uscito) quest’anno, ma in qualche modo l’avevamo predetto: il 2016 è stato l’anno dei Pokémon. A sostegno della nostra tesi c’è sicuramente un dato tra i più autorevoli, cioè quello delle ricerche effettuate sul più noto dei motori di ricerca, Google.

Le ricerche su Google su scala globale

Le ricerche su Google in Italia


Pokémon GO e la Pokémon Mania

I dati in questione si riferiscono in particolare al gioco per smartphone lanciato da Niantic a luglio di quest’anno e che ha fatto riscoppiare la Pokémon Mania, Pokémon GO.

Adi Robertson di The Verge lo ha inserito tra i migliori videogames del 2016, scrivendo: «È stato uno dei più interessanti esperimenti di gioco dell’anno: non rimpiango nemmeno uno dei tanti minuti che ci ho dedicato». La cosa che ha più colpito di Pokémon Go è che non ha coinvolto solamente gli appassionati della serie, gli otaku più incalliti, ma ci sono buone possibilità che Pokémon Go sia tra le cinque cose che tutti noi ricorderemo di quest’anno. Se molti blogger e giornalisti, infatti, danno il gioco già per morto e dimenticato dalla maggioranza delle persone, in realtà alcuni dati dimostrano che se è vero che sono diminuiti i giocatori totali, quelli rimasti sono anche quelli più intenzionati a spendere soldi nel gioco tramite le microtransazioni (e a loro interessa sicuramente di più anche il Pokémon GO Plus, il braccialetto per catturare i Pokémon senza avere lo smartphone davanti).

L’immagine di caricamento di Pokémon GO in occasione del Capodanno

Pokémon Sole e Luna

Tra le più succelenti novità a tema Pokémon della casa giapponese di cui non abbiamo parlato nel nostro articolo ci sono sicuramente Pokémon Sole e Pokémon Luna, titoli che sicuramente andranno a modificare la nostra classifica sui migliori giochi Pokémon, ma che al contrario di Pokémon GO sono indirizzati ad una fetta di mercato più ristretta.

Infine, prima degli auguri..

Ah, un’ultima cosa visto che ce l’avete segnalato in molti. Come ha ricordato IlPost, i Simpson non avevano predetto l’arrivo di Pokémon Go, in quanto la foto che è circolata tantissimo in rete e sui social network, in realtà è un’immagine reale del cartone modificata.

Buona fine e buon principio a tutti.

Buon 2017!

Lascia un commento

Top