Playstation Classic: nuovi titoli annunciati

Tempo fa, tramite la nostra pagina Facebook, vi avevamo anticipato che anche la Sony aveva deciso di lanciarsi sul carrozzone del mercato dedicato al “revival” mettendo in commercio una versione rifatta della primissima PlayStation, una delle console che ha fatto la storia del videogaming. All’epoca eravamo riusciti a dirvi solo un paio dei 20 titoli che sarebbero stati inclusi con essa ma oggi Sony ha deciso di sollevare questo velo e rendere tutto pubblico. Oltre a confermare varie indiscrezioni tra cui il prezzo pari a 99,90 Euro con uscita il 3 Dicembre e le dimensioni della console stessa che dovrebbe essere grande più o meno circa la metà di quella originale.

L’operazione sarà molto simile a quelle già effettuate da Nintendo con le sue versioni “Classiche” della NES e SNES, quindi avrete a disposizione (almeno ufficialmente) solo i 20 giochi che potrete leggere nella lista qui di seguito e basta: non sarà possibile, per dirne una, utilizzare i vostri CD originali in quanto mancherà del tutto il lettore.

I titoli annunciati per Playstation Classic

Siete curiosi di conoscere i titoli? Eccoveli:

Battle Arena Toshinden
Cool Boarders 2
Destruction Derby
Final Fantasy VII
Grand Theft Auto
Intelligent Qube (che potreste conoscere anche con il nome di Kurushi)
Jumping Flash!
Metal Gear Solid
Mr. Driller
Oddworld: Abe’s Oddysee
Rayman
Resident Evil Director’s Cut
Revelations: Persona
Ridge Racer Type 4
Super Puzzle Fighter II Turbo
Syphon Filter
Tekken 3
Tom Clancy’s Rainbow Six
Twisted Metal
Wild Arms

Come vi sembrano? C’è qualcosa che secondo voi manca? Per quanto ci riguarda siamo rimasti un po’ sorpresi da alcune scelte. Che non ci dispiacciono, per carità, ma in effetti arrivano un po’ a sorpresa.

In primo luogo (e sì che si sapeva), troviamo Final Fantasy VII che oggettivamente non poteva mancare in una raccolta simile. E’ una pietra miliare, inutile negarlo, però il gioco è stato riproposto davvero ovunque: Playstation 3, PSP, Playstation Vita, Playstation 4… Perfino su cellulari e tablet e, dall’anno prossimo, addirittura su Nintendo (sì, Nintendo, avete letto bene) Switch.

Sarebbe stato piacevole rivedere qualcosa che ci manca davvero tanto, vale a dire il primo Parasite Eve che purtroppo in Europa non è mai arrivato (niente formato PAL, insomma) e sarebbe stato un ottimo modo per rilanciare il brand. Ma niente, non lo rivedremo e chi non l’ha giocato (mentre invece avrà già finito FF7 chissà quante volte) rimarrà con questo “buco”.

Altro titolo storico, di cui esiste perfino un Remake (ma meno diffuso) è Resident Evil. Forse sarebbe stata l’occasione giusta per rigiocare, magari, quel titolo abbastanza simile per tanti versi e che si chiama “Dino Crisis”. Ci sorprende anche la presenza di Metal Gear Solid per il quale non siamo mai riusciti ad avere qualche remaster o remake recente da parte di Konami. La stessa Konami che proprio in questa raccolta ci priva dello storico Silent Hill e di Castlevania: Symphony Of The Night (per quest’ultimo forse è complice il fatto che è appena uscito su PS4).

A mancare all’appello dei titoli che secondo noi hanno fatto la storia ci sono anche Legacy Of Kain: Soul Reaver, Gran Turismo, Bloody Roar, Ape Escape… Ed un’ultima nota va fatta sul titolo “Revelations: Persona”, ovvero il primo Persona dell’omonima e fortunata serie. E’ uno di quei titoli che non sono mai arrivati in formato PAL e ci chiediamo se sarà effettivamente incluso nell’edizione Europea della PlayStation Classic. Purtroppo dovrebbe essere l’unica edizione inglese esistente, vale a dire quella USA, che gode di una localizzazione non proprio impeccabile (il team che se ne occupò era davvero molto piccolo, oltre alla questione relativa alle censure) e soprattutto della mancanza di un’intera porzione di gioco ovvero tutta la Snow Queen Quest che dura un bel po’ di ore e fu invece inserita nella riedizione PSP del titolo (che qui non vedrete in quanto, appunto, si baserà tutto sulla PSX).

Piccolo aneddoto: a dire il vero la Snow Queen Quest non è mai stata realmente rimossa da Persona per Playstation 1. Si pensò bene di limitarsi semplicemente ad impedirne l’accesso. Usando qualche cheat è infatti possibile avviare questa storia alternativa e giocarci in quanto i dati sono comunque tutti presenti su disco. Ed qualche parola iniziale è perfino tradotta in inglese, sintomo del fatto che almeno in un primo momento si era pensato probabilmente di non castrare nulla. Immaginiamo che le ridotte dimensioni del team di traduzione, il poco budget a disposizione e la lunghezza dei testi da tradurre abbiano fatto optare per la rimozione. Segnialiamo che, nel caso fosse possibile giocare a questa porzione di gioco anche con la PlayStation Classics usando i vecchi cheat, non ci capirete granchè. Non perchè leggerete i testi in giapponese ma perchè mancano i font, e quindi le risorse, per visualizzare i caratteri giapponesi nel gioco. Quindi vedrete degli strani simboli e nulla più, a parte che nelle battaglie che ovviamente sono tradotte essendo presenti nel resto del gioco. Meglio di niente, diciamo così.

Per noi è tutto, almeno per ora, ma aspettiamo le vostre opinioni: a voi viene in mente qualche altro titolo che vi sarebbe piaciuto vedere incluso con Playstation Classic?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *