Una lunga pausa per ROBA DA OTAKU

Siamo tornati. Non sappiamo se sarete contenti di riprendere a leggerci o se invece non vi eravate accorti neanche della nostra assenza (visto che di solito ci fermiamo spesso nel periodo estivo).

Qualcuno di voi sicuramente ha notato qualcosa di strano e ci ha scritto: “Che fine avete fatto?”, “Come mai non postate da nessuna parte?”. Siamo scomparsi all’improvviso, è vero. Ma il motivo è che è a volte le cose brutte accado proprio all’improvviso.

A maggio ci ha lasciati una collaboratrice storica di ROBA DA OTAKU, ma soprattutto un’amica, una delle migliori. Perché è vero che sul web non tutte le amicizie sono vere, che i social a volte aumentano le distanze tra le persone invece di diminuirle, ma in questo caso una passione comune aveva fatto nascere un legame forte, duraturo nel tempo e che si alimentava ogni giorno con messaggi, foto e incontri nella vita “reale” da più di 10 anni.

Cristina ha animato tutte le versioni precedenti di ROBA DA OTAKU, sin da quando non era altro che un gruppo di discussione sui cartoni animati “delle ragazze” – perché all’epoca non si parlava mica di shoujo – su Yahoo. Ha scritto diverse volte anche sulla pagina Facebook, ma poi le sua vita ha preso altre strade e quindi ha continuato a seguire il progetto ma meno attivamente. Senza esagerare era la nostra supporter numero 1, condivideva ogni nostra iniziativa, ci dava consigli ma soprattutto ci ha sempre trasmesso un entusiasmo e una voglia di continuare questo progetto nonostante le mille difficoltà della vita e i pessimi risultati raggiunti in alcuni casi.

Nel momento in cui abbiamo ricevuto la notizia il nostro mondo si è fermato per un istante; eravamo increduli, non riuscivamo a capire come potesse essere successo. Per superare questo momento ci siamo concessi di essere tristi e di conseguenza ci siamo presi un pausa. Una lunga pausa di diversi mesi.

Tra la fine di luglio e l’inizio di agosto abbiamo deciso di riprendere in mano il progetto e di continuare a portarlo avanti, di ritrovare il nostro posto nel mondo del web. Farlo in suo onore, certo, ma soprattutto per noi perché continuare ad indugiare sul dolore non è il modo giusto per ricordare una persona speciale.

Continueremo a scrivere e a pensare a lei con affetto, ci sembra la cosa migliore da fare.

E allora grazie Cri. Ti ringraziamo per aver condiviso con noi, durante la nostra amicizia, ogni iniziativa, ogni post di questo blog, con un fervore, una stima e una devozione che purtroppo oggi sono diventate perle rare tra Amici (con la A maiuscola).

Sentiamo ancora il tuo calore, lo custodiamo gelosamente all’interno del nostro cuore.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *