Pokémon: Quando la passione ti sfugge di mano

carte pokémon

Il 2021 è l’anno delle celebrazioni dei 25 anni dal lancio dei primi videogiochi della serie Pokémon. Tante le iniziative in campo per i fan durante questi 365 giorni: la linea di abbigliamento in collaborazione con Levi’s, il concerto virtuale di Post Malone e l’ultima in ordine temporale è l’uscita di “Electric” la canzone di Katy Perry.

L’attenzione è altissima, anche a causa del periodo storico che stiamo vivendo. Le carte da gioco collezionabili dei Pokémon, infatti, sono arrivate a toccare valori incredibili durante quest’ultimo anno di pandemia. Giusto per fare qualche esempio: un Charizard venduto a 185mila dollari, un box della prima edizione acquistato per 375mila dollari. Effetto nostalgia? Non solo, è un investimento suggerito da diversi collezionisti. Molti ci giocano, molti altri le rivendono per guadagnarci.

La richiesta è tanta, motivo per cui The Pokémon Company negli ultimi mesi ha aumentato le ristampe. Non è bastato a far sì che negli Stati Uniti la situazione non sfuggisse di mano.

Le carte dei Pokémon all’interno delle scatole dei cereali

carte pokemon nei cereali

Sul sito ufficiale Pokémon è stato annunciato che per un periodo di tempo limitato, alcuni cereali di General Mills (tra cui Golden Grahams, Trix, Cocoa Puffs, Cinnamon Toast Crunch e Lucky Charms) avrebbero contenuto una speciale busta di espansione del GCC Pokémon con all’interno tre carte: una carta Pikachu foil e due Pokémon aggiuntivi.

In totale, le carte collezionabili uniche sono 14 (la carta Galarian Ponyta è disponibile solo in scatole di cereali per famiglie da Walmart).

scatole pokémon

Reddit: Jobrien4487

Le scatole hanno iniziato ad andare a ruba, ma non è finita qui. Sui social sono iniziate a comparire le prime immagini delle scatole aperte sugli scaffali, perché le persone ci rovistano in cerca delle carte e poi le abbandonano.

Cereali pokemon aperti

Come è andata a finire

I negozianti sono corsi ai ripari: hanno legato le scatole con fili di plastica, per evitare i furti. Target, la famosa catena di negozio, ha vietato alle persone di accamparsi di notte davanti alle sue sedi e ha limitato il numero di confezioni che è possibile vendere a una sola persona.

Queste limitazioni, in realtà, non hanno frenato la corsa alle carte e questo a volte è un problema, perché si creano assembramenti e confusione nei punti vendita, mettendo a rischio anche la sicurezza dei dipendenti.

Sembra un tantino esagerata come affermazione? Beh, il 7 maggio nel parcheggio di un negozio di Target a Brookfield (Wisconsin), un uomo è stato assalito da 4 persone durante un litigio per delle carte e ha estratto la pistola per difendersi.

decisione target su pokemon

La direzione ha deciso quindi di vietare la vendita di alcuni tipi di carte collezionabili, tra cui quelle Pokémon.

Fonte: Pokémon, Reddit, Tiktok

Lascia un commento