Gli anime in streaming #1: recensione di Netflix

Di Netflix in Italia se ne parla tantissimo ultimamente. Per chi ancora non lo sapesse, Netflix è la piattaforma di streaming digitale più grande degli USA, che è approdata in Italia lo scorso ottobre. Certo, si specializza più in serie TV americane, molte delle quali prodotte da Netflix stessa, come House of Cards o Orange is the New Black, ma nel catalogo non mancano di sicuro alcuni anime di spicco. 
Bisogna anzitutto considerare che il catalogo USA è sterminato, e vanta di tantissimi titoli – mi permetto di dire, Friends per quanto riguarda i telefilm e Naruto, L’Attacco dei Giganti o Full Metal Alchemist: Brotherhood per quanto riguarda gli anime. La versione italiana ha sicuramente un catalogo molto, molto più ristretto in qualsiasi dei generi presenti. Tuttavia, essendo un’acquisizione recente, pian piano si stanno aggiungendo titoli interessanti. Tra gli anime presenti, si possono visionare le serie intere di Death Note, The Seven Deadly Sins, Psycho Pass, Trigun e Sword Art Online. In più ci sono due stagioni della serie animata Pokémon, rispettivamente la prima, Indigo League, e la recente XY. Oltre questi, altri titoli più o meno interessanti, tra cui alcuni pochi film, come il 17esimo film Pokémon, con protagonista Diancie, oppure la serie completa di OAV di Ghost in the Shell: Arise (in tutto sono 4). C’è anche Inuyasha, anche se si tratta – purtroppo – solo dei primi 26 episodi. 

anime streaming legale
Considerando la piattaforma, invece, Netflix si può ritenere una formula fortunata e vincente. Molti titoli, ahimé anche nella sezione anime, non sono in HD, ma tutti quelli in SD presenti nel catalogo sono stati sottoposti ad upscaling, senza utilizzo di fastidi di rumore, che rende la qualità abbastanza alta anche se si guardano ad esempio i primissimi episodi Pokémon, che sono datati 1998; quindi sembra di guardare episodi con una qualità da DVD. Anche per le serie in 720p è presente lo stesso meccanismo, che quindi rende giustizia agli anime più recenti su TV e schermi in 1080p.
In più, Netflix ha probabilmente il miglior sistema di streaming disponibile per l’utenza. É un sistema intelligente, che migliora o peggiora la qualità e la definizione del contenuto a seconda della potenza della connessione. Non bisogna avere per forza la connessione con fibra ottica per poter godere di una buonissima qualità dei titoli presenti nel catalogo.

Per quanto riguarda i prezzi, viene offerta la possibilità di scegliere tra 3 pacchetti base: uno da 7.99 euro al mese, con la sola qualità video standard disponibile, uno da 9.99 con tutti i titoli in full HD, e un ultimo da 11.99, che prevede alcuni titoli anche in Ultra HD 4K per gli schermi compatibili.
Netflix è sicuramente in crescita in Italia, se si è ottimisti si può ben pensare che entro il 2017 saranno duplicati i contenuti. Senza contare che si può utilizzare su PC, Smartphone, Tablet, PlayStation 3/4, Wii U, Nintendo 3DS e XBOX 360/ONESperiamo anche nella crescita della sezione anime, che per adesso è davvero scarna. Ciononostante, quei pochi titoli che si possono visionare, sono in qualità ottima, con uno stream fluido, senza difetti e addirittura la possibilità di guardare i vostri episodi preferiti in lingua originale con i sottotitoli. Insomma, se si vede il bicchiere mezzo pieno, vale la pena di considerare Netflix anche per guardare anime online.
Ovviamente, è inutile sottolineare cosa vuol dire avere Netflix in Giappone, terra degli anime, dove si possono trovare più di 100 serie diverse, tra cui Sailor Moon, Rocky Joe, Lupin III, Conan il ragazzo del futuro, Yokai Watch… Vi lasciamo una screenshot così potete sognare anche voi un po’.

anime giappone

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *