You are here
Home > Comicon > Chi è Goldy, ospite al Comicon 2016

Chi è Goldy, ospite al Comicon 2016

Si trasforma in un razzo missile… Non è Ufo Robot bensì Goldy Marg e potrete incontrarlo al prossimo Comicon, manifestazione partenopea dove non mancano gli ospiti speciali. Tra i tanti (e non solo limitati al panorama del mondo giapponese visto che, ad esempio, saranno presenti anche alcuni attori di Outcast e The Walking Dead) a disposizione, avremo appunto l’onore di incontrare Goldy.

Non stiamo parlando del mech della serie animata Yūsha Ō Gaogaigar, inedita in Italia, di cui è stato anche commercializzato un po’ di tempo fa, dalla Bandai, un modellino facente parte della linea Soul of Chogokin.

All’anagrafe giapponese, il Goldy Marg di cui vi stiamo parlando noi, dovrebbe essere conosciuto come Takahiro Sakai ed è fondamentalmente un cosplayer, ma anche un costruttore di cosplay specializzato in Mech, armature e altre cose rigorosamente fatte a mano. Nel mondo, e soprattutto in Giappone, è indicato come uno dei migliori nel suo campo. Basti pensare che è nel settore da una dozzina di anni ed ha partecipato a tantissime fiere, oltre che poter contare pubblicazioni e apparizioni su tantissimi spazi del settore, realizzando i costumi per molti cosplayer oltre che a dare utili consigli a chiunque sia interessato. 

Goldy si potrebbe infatti definire come un vero e proprio insegnante al punto che ha fornito tantissime lezioni, e tutorial, attraverso il suo canale YouTube e tutto in forma rigorosamente gratuita. Certo, per coloro che non masticano benissimo l’idioma del Sol Levante potrebbe esserci qualche problema di comprensione ma il maestro ha pensato anche a questo realizzando alcuni video in collaborazione con degli interpreti che traducono il tutto in inglese. In Giappone, inoltre, tiene regolarmente dei seminari nel quartiere di Akihabara, a Tokyo.

In un’intervista rilasciata a CosplayAmerica ha raccontato di come si sia interessato alla cultura del costume quando viveva a Boston, affascinato dai costumi realizzati nelle festività legate ad Halloween. Tornato in Giappone ha iniziato a realizzare i primi cosplay, perché come ha dichiarato nella stessa intervista «Il cosplay può essere una nuova forma di comunicazione nel mondo. È importante sapere cosa ti piace ed esserci molto legati ma, allo stesso tempo, penso che sia anche importante rimanere flessibili ed essere capaci di godersi la cosa liberamente. Penso che se provi a capire cosa provano gli altri cosplayer allora puoi espandere ulteriormente i tuoi orizzonti e divertirti insieme a loro».

Il fatto che il cosplay di mech possa essere un po’ di nicchia, al di fuori del Giappone, non gli ha certo impedito di girare il mondo partecipando, ed in alcuni casi anche vincendo premi, ad alcune delle fiere più prestigiose che si tengono in Korea, Thailandia, Isole Filippine, Londra, Singapore e perfino negli Stati Uniti d’America!
Una decina dei suoi lavori, quelli più importanti, potrete trovarli direttamente sul suo sito dove, tra un mech di Gundam e uno di Gurren Lagan, abbiamo scovato anche il cosplay di Alphonse Ellrick, uno dei due fratelli protagonisti di Full Metal Alchemist. Ogni lavoro, inoltre, è presentato in una sequenza di foto che ne ripercorre la realizzazione.
Grazie al calendario eventi del Comicon sappiamo già che il noto cosplayer sarà presente nell’area Asian tutti i giorni della manifestazione, ma non possiamo ancora dirvi con precisione come incontrarlo. Appena sarà reso noto il programma di questa edizione 2016 vi aggiorneremo!

All photos belong to Goldy Marg and his respective photographers.

Lascia un commento

Top